Gli eventi di maggio/giugno/luglio 2020

Come avete potuto leggere dal 15 giugno anche i nostri amati cinema potranno riaprire, magari non lo faranno tutti subito, ma finalmente c’e’ il via libera per potersi organizzare e riportare i film nel luogo nel quale secondo noi fondamentalmente andrebbero visti !!

 

In questo mese che ancora manca abbiamo deciso di ripartire anche noi Amicinema, non con le uscite in sala con aperitivo o pizza che tanto avete apprezzato negli scorsi anni, ma con delle uscite virtuali per iniziare a vedere i primi film inediti che saranno distribuiti.

E visto che dal 18 maggio e’ partita la nuova piattaforma di streaming MioCinema.it abbiamo deciso di scegliere i film disponibili su questo sito che ci permette anche di aiutare le sale cinematografiche.

 

In attesa di vedere i film in sala tutti assieme, per ora ci godremo i film a casa in streaming e ogni giovedi’ apriremo il consueto spazio commenti per poter discutere finalmente di cinema !!


 
Mercoledì 20 maggio, MioCinema.it
I miserabili

Siamo partiti con “I miserabili” del regista francese Ladj Ly, pellicola che racconta con grande aderenza la vita nelle banlieu parigine e che allo scorso Festival di Cannes ha meritatamente vinto  il Premio della giuria.

Montfermeil, periferia di Parigi. L’agente Ruiz, appena trasferitosi in loco, prende servizio nella squadra mobile di polizia, nella pattuglia dei colleghi Chris e Gwada. Gli bastano poche ore per fare esperienza di un quartiere brulicante di tensioni tra le gang locali e tra gang e forze dell’ordine, per il potere di dettare legge sul territorio.
Quello stesso giorno, il furto di un cucciolo di leone dalla gabbia di un circo innesca una caccia all’uomo che accende la miccia e mette tutti contro tutti.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 27 maggio, MioCinema.it
Favolacce

Continuiamo con ”Favolacce” il bel film della coppia di regista italiana Fabio e Damiano D’Innocenzo con Elio Germano, film che ha vinto il Premio per la miglior sceneggiatura all’ultimo festival di Berlino.

Una calda estate in un quartiere periferico di Roma.Nelle villette a schiera vivono alcune famiglie in cui il senso di disagio costituisce la cifra esistenziale comune anche quando si tenta di mascherarlo. I genitori sono frustrati dall’idea di vivere lì e non altrove, di avere (o non avere) un lavoro insoddisfacente, di non avere in definitiva raggiunto lo status sociale che pensavano di meritare. I figli vivono in questo clima e ne assorbono la negatività cercando di difendersene come possono e magari anche di reagire.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 3 giugno, MioCinema.it
Dopo il matrimonio

Il nostro terzo appuntamento virtuale e’ con ”Dopo il matrimonio” il racconto potente di un grande amore, quello che lega due donne ad uno stesso uomo, quello che ogni madre prova nei confronti della propria figlia.

Isabel ha dedicato la gran parte della sua vita ai bambini di un orfanotrofio di Calcutta e da sette anni è diventata come una madre per il piccolo Jai, un ragazzino vulnerabile che si è profondamente legato a lei. L’offerta di una facoltosa società americana di finanziare l’orfanotrofio in bancarotta la costringe, però, a tornare a New York, dove non mette piede da più di vent’anni….

Con l’ottima coppia Michelle Williams e Julianne Moore.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 10 giugno, Beltrade Sul Sofa’
Alla mia piccola Sama

Questa settimana abbiamo scelto “Alla mia piccola Sama”, un viaggio intimo nell’esperienza femminile della guerra, una lettera d’amore di una giovane madre a sua figlia. Candidatura all’Oscar per il miglior documentario.
Waad è una studentessa universitaria quando, nel 2011, sull’onda delle primavere arabe, la gioventù di Aleppo insorge contro la dittatura di Bashar al-Assas e ne domanda a gran voce la fine. La repressione del regime però è spietata e dà luogo alla più sanguinosa guerra civile del nostro presente. Molti fuggono, ma Waad resta, a fianco dell’amico Hamza, che diventa in quegli anni suo marito e anche l’ultimo medico rimasto, nella zona ribelle, per curare centinaia di feriti al giorno, nei mesi atroci dell’assedio della città, nel 2016.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 17 giugno, #iorestoinsala
L’hotel degli amori smarriti

Vi proponiamo per questa uscita virtuale, “L’hotel degli amori smarriti”, l’ultimo divertente film di Christophe Honoré che all’ultimo festival di Cannes ha vinto nella sezione “Un Certain Regard” il premio per la miglior interpretazione femminile.

Maria e Richard sono sposati da vent’anni. Una sera lui scopre che lei ha un amante: si tratta di un suo studente dell’università. Non valgono a nulla le motivazioni che Maria adduce. Richard è sconvolto. Lei decide allora di lasciare il domicilio coniugale senza andare però troppo lontano: la stanza numero 212 dell’hotel di fronte a casa. Da lì può avere una visione a distanza sul consorte e sul suo matrimonio. Ma non sarà sola in questa riflessione.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 24 giugno, #iorestoinsala
In viaggio verso un sogno

Questa volta abbiamo deciso di scegliere come film della settimana “In viaggio verso un sogno”, un gioioso e leggero racconto che celebra l’amicizia di tre sconosciuti che inaspettatamente scoprono di essere anime affini.
Passato al South by Southwest (Texas), il film diretto da Tyler Nilson e Michael Schwartz e’ diventato il maggiore incasso di un film indipendente nel 2019 negli Stati Uniti.

Cast importante con Shia LaBeouf, Dakota Johnson, Zack Gottsagen, John Hawkes, Bruce Dern e Thomas Haden Church.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 1 luglio, MioCinema.it
Matthias e Maxime

“Matthias & Maxime” e’ l’ultimo capolavoro di Xavier Dolan, un film sull’amore, sulle relazioni, sulla crescita e sulla quotidianita’ che ci restituisce al meglio il giovanissimo regista canadese.

Matthias e Maxime sono amici fin dall’infanzia, il primo è un avvocato che sta vivendo una crisi di identità, mentre Maxime ha deciso di cercare fortuna in Australia, dopo un’infanzia difficile a causa della madre tossicodipendente e alcolizzata. 

Durante una festa, a causa di una scommessa persa, i due amici sono costretti a partecipare ad un cortometraggio sperimentale di un’amica. Una scena prevede un bacio appassionato tra Matthias e Maxime. I due, seppur dubbiosi, accettano. Ma dopo quel bacio i due amici iniziano ad interrogarsi sulle loro identità sessuali e sui sentimenti che provano l’uno per l’altro….

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.

 
Mercoledì 8 luglio, #iorestoinsala
La volta buona

“La volta buona” e’ un piccolo film italiano che merita di avere piu’ visibilità perche’ e’ un piccolo gioiellino, grazie alla regia di Vincenzo Marra e alla convincente interpretazione di Massimo Ghini.

Bartolomeo è un procuratore calcistico con il vizio del gioco, che gli è già costato moglie e figlia. Assediato dai creditori, l’uomo è sempre in cerca della “volta buona”, ovvero l’occasione che gli cambierà la vita e lo renderà finalmente ricco. L’occasione ha il viso serio di un ragazzino uruguaiano, Pablito, che l’ex socio Bruno ha scovato nelle baraccopoli di Montevideo. Pablito ha un talento, ma anche un fisico “alla Maradona” che richiede un investimento importante sulla sua crescita fisica affinché possa competere in futuro a livelli importanti: e chi sarà disposto ad accollarsi quei costi? Fra l’uomo e il ragazzino si instaura un rapporto di necessità reciproca, ma anche un legame affettivo che Bartolomeo non aveva messo in conto.

 

Questa voce e' stata pubblicata in I nostri eventi.

Lascia un Commento