E’ arrivata la stagione 2018 del cinema e anche quest’anno Amicinema vi fa un gradito regalo per godervi i film dell’Anteo e dell’Ariosto a prezzo scontato!


Tramite il nostro gruppo abbiamo la possibilità di avere la tessera “Amici del Cinema 2018” dell’Apollo/Anteo/Arianteo al prezzo scontato di
11 euro invece che 20.


Scoprite
qui come prenotarla!


Cio’ che siamo veramente come nazione e come persone

Ernesto Daranas lo abbiamo conosciuto velocemente qualche anno fa anche qua in Italia con il suo bel “Condotta”.
 
Il regista cubano ora ritorno con un nuovo film altrettanto bello, “Sergio e Sergei – Il professore e il cosmonauta“, racconto surreale di un’inaspettata amicizia a distanza – da Cuba fino allo Spazio – tra un professore di filosofia cubano e un astronauta sovietico che con humour e immaginazione cercano di affrontare le complicazioni che la Storia ha portato nelle loro vite.

 

È il 1991, l’URSS è crollata e la Guerra Fredda è finita. Solo un uomo deve ancora scoprirlo: dall’interno della stazione spaziale MIR, Sergei, l’ultimo cosmonauta sovietico, può vedere l’intero pianeta ma non sa che la sua nazione non esiste più. L’agenzia spaziale non ha i fondi per riportarlo a casa ed è quindi costretto a prolungare in modo indefinito la sua permanenza in orbita, lontano dal suo paese e isolato dal resto del mondo.
Nel frattempo, in una Cuba prossima al collasso, anche per Sergio, professore di filosofia marxista e radioamatore, il sogno comunista sembra essere finito. Per sopravvivere alla crisi, in una Avana impoverita, produce clandestinamente sigari e rum con la complicità dell’anziana madre.
Un giorno, uno scambio di frequenze radiofoniche mette casualmente in contatto Sergio e Sergei. I due diventano subito amici, e quando un meteorite colpisce e danneggia la stazione MIR, Sergei chiede a Sergio di aiutarlo a tornare sulla Terra.
Con l’aiuto di un amico statunitense che ha delle conoscenze alla NASA, Sergio organizza un piano, anche con l’aiuto di uno “sgradito” sponsor americano, per salvare Sergei dalle profondità dello spazio. Ma Sergio non sa di essere sotto sorveglianza e che il governo cubano segue ogni passo del suo piano…

Continua a leggere


Le scapestrate avventure del giovane Han Solo

Il franchise di Star Wars continua con grande successo di pubblico e piu’ o meno anche di critica (anche se l’ultimo episodio ha lasciato un po’ di amarezza ai fans).
 
Ora arriva anche il quarto film da quando e’ ripartito il tutto (per la precisione il secondo spin-off dopo “Rogue One”) dedicato all’avventuroso passato di Han Solo e di Ciubecca, lo Wookiee più amato di sempre, diretto da Ron Howard e dal titolo “Solo: A Star Wars Story“.

 

Scritto da Lawrence e Jon Kasdan, il film esplora le avventure del giovane Han Solo e del suo compagno d’avventura Ciubecca prima degli eventi di “Star Wars: Episodio IV – Una Nuova Speranza”, raccontando anche il loro primo incontro con l’altro celebre furfante e giocatore d’azzardo della galassia lontana lontana, Lando Calrissian.

Continua a leggere


CineFrance, puntata 7: Agnès Jaoui e Marion Cotillard

Dopo un po’ di settimane ritorniamo a curiosare nei cinema francesi e tra i film che speriamo arrivino presto nei nostri cinema.
 
Cosa probabile visto che ultimamente stanno arrivando nelle nostre sale molte divertenti commedie (vedi questa settimana “Famiglia allargata“) e anche film ripescati dal recente passato come l’ottimo “Ippocrate” di Thomas Lilti (il regista di “Il medico di campagna“) che vedremo a giugno.

Continua a leggere


Cinque italiani spiantati in Armenia

Dopo una lunga gavetta come aiuto regista (Caligari, Mainetti, De Matteo, Zalone), Simone Spada (torinese classe 1973) ha esordito nel 2012 con “Maìn – La casa della felicità” (di scarsa diffusione) e adesso arriva in sala con il suo film piu’ ambizioso “Hotel Gagarin” con un bel cast tutto italiano (piu’ un ospite a sorpresa !!).

 

Cinque italiani, spiantati e in cerca di un’occasione, vengono mandati a girare un film in Armenia. Appena arrivati scoppia una guerra e il sedicente produttore sparisce con i soldi. Abbandonati all’Hotel Gagarin, isolato nei boschi e circondato dalla neve, trovano il modo di inventarsi un’originale e inaspettata occasione di felicità che non potranno mai dimenticare.
Una commedia divertente, poetica e sgangherata come i suoi protagonisti, che parla di sogni, di cinema e di incontri.

 

Nel cast Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico, Caterina Shulha e con Philippe Leroy.

Continua a leggere


Tutti i premi di Cannes 2018

Il Festival di Cannes dura ben 10 giorni, ma ogni volta i giorni sembra che passino davvero velocemente… come se, per rimanere in una metafora cinematografica, fossimo davanti ad un cortometraggio piuttosto che un lungometraggio.
 
E cosi’ anche quest’anno siamo arrivati alla fine, ai saluti e alle premiazioni !!

 

Sul palco del Palais des Festivals et des Congrès de Cannes, Cate Blanchett ha annunciato il vincitore di questo 71o festival che partendo con poche aspettative ha invece convinto sia per i film (mediamente molto belli) che per i messaggi forti lanciati durante tutta la manifestazione (ad esempio contro la discriminazione e gli abusi contro le donne).

Continua a leggere


Eterni bambinoni crescono

Arriva dalla Francia “Famiglia allargata” (Les dents, pipi et au lit) una divertente commedia diretta da Emmanuel Gillibert (al suo esordio alla regia) con Arnaud Ducret e Louise Bourgoin.

 

Antoine, scapolo impenitente, vive in un magnifico appartamento di Parigi con Thomas, coinquilino che si trasferirà presto a Los Angeles e che ha promesso di trovargli un sostituto all’altezza.
Il successore in questione si chiama Jeanne, è alta un metro e settanta e ha grandi occhi blu, in cui Antoine si tuffa senza indugio con una bottiglia di Champagne in mano.
Ma Jeanne ha poco o nulla da festeggiare, separata di recente da un marito infedele, si trasferisce a casa di Antoine coi suoi bambini, Théo 8 anni e Lou 5 anni. Terrorizzato e privo di qualsiasi vocazione paterna, Antoine soccombe presto a mamma e figli tra un colpo di pennarello e una manciata di Smarties.

Continua a leggere


Una storia di riscatto e umanita’

In concorso in questi giorni al Festival di Cannes con contorno di ottime recensioni dalla stampa cartacea e web speriamo che “Dogman” di Matteo Garrone possa strappare qualche premio importante nella premiazione finale di domenica prossima.
 
Intanto esce nelle sale italiani e potremo noi anticipare il verdetto della giuria.

 

In una periferia sospesa tra metropoli e natura selvaggia, dove l’unica legge sembra essere quella del più forte, Marcello è un uomo piccolo e mite che divide le sue giornate tra il lavoro nel suo modesto salone di toelettatura per cani, l’amore per la figlia Sofia, e un ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile che terrorizza l’intero quartiere. Dopo l’ennesima sopraffazione, deciso a riaffermare la propria dignità, Marcello immaginerà una vendetta dall’esito inaspettato.

 

Nel cast Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano e Adamo Dionisi.

Continua a leggere