Gli eventi di febbraio 2019

Questo mese faremo un intenso giro cinematografico sul lato oscuro della vita e del sogno americano.

 
Inizieremo con un viaggio on the road nel profondo sud razzista con il pluricandidato all’Oscar “Green Book”, seguito dal nuovo film di Clint Eastwood uno sguardo lucido come pochi sulle contraddizioni anche di classe degli Stati Uniti.
Il termine ideale di questo tour sarà “La paranza dei bambini” che ci riporterà in Italia per parlare delle difficoltà e delle fragilità delle generazioni moderne e del loro destino.
 
La conclusione del mese sarà affidata a Fabrice Luchini con una delle sue piu’ memorabili interpretazioni.
 
Insomma ci sembra di aver scelto quattro ottimi film.
 
Vi aspettiamo per un mese di grande cinema e come sempre di tante chiacchiere sulla nostra grande passione !!

 
Mercoledì 6 febbraio, cinema Anteo, ore 19.40
Green Book

Peter Farrelly, insieme a suo fratello Bobby ha scritto, diretto e prodotto una dozzina di film di successo, tra cui “Tutti pazzi per Mary”, “Amore a prima svista”, “Lo spaccacuori” e “Scemo & più scemo”.

“Green book” e’ (a sorpresa) un film molto apprezzato da critica e pubblico e che ha vinto il prestigioso premio del pubblico all’ultimo festival di Toronto (che sempre e’ un ottima partenza anche per gli Oscar) e che ci sembra il modo migliore per iniziare questo mese.

Viggo Mortensen alla sua migliore interpretazione assieme ad un bravissimo Mahershala Ali ci faranno emozionare e pensare come nello scopo del miglior cinema !

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.


Mercoledì 13 febbraio, cinema Arlecchino, ore 21.20
Il corriere – The Mule

Aveva detto che non avrebbe piu’ recitato in un suo film e siamo contenti che Clint Eastwood non abbia mantenuto questa promessa.

Cosi’ possiamo rivederlo con piacere protagonista di questo “Il corriere – The Mule” assieme a Bradley Cooper, Michael Peña e Laurence Fishburne.

Earl Stone, un uomo di circa 80 anni rimasto solo e al verde, costretto ad affrontare la chiusura anticipata della sua impresa, quando gli viene offerto un lavoro per cui è richiesta la sola abilità di saper guidare un auto. Compito semplice, ma, ciò che Earl non sa è che ha appena accettato di diventare un corriere della droga di un cartello messicano.
Un viaggio nel lato oscuro (come sempre con Eastwood) del sogno americano.

Scrivi un tuo commento sul film nella pagina Parliamone.


 

Mercoledì 20 febbraio, cinema Eliseo, ore 20.15
La paranza dei bambini

Cambio di programma per questa uscita. Daremo spazio al cinema italiano di Claudio Giovannesi, uno dei giovani registi piu’ promettenti del panorama italiano grazie ai suoi ottimi “Alì ha gli occhi azzurri” e soprattutto “Fiore”, con “La paranza dei bambini“.

Il film e” tratto dall’omonimo bestseller di Roberto Saviano ed e’ stato l’unico film italiano in concorso al Festival di Berlino 2019.

Napoli 2018. Sei quindicenni – Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò – vogliono fare soldi, comprare vestiti firmati e motorini nuovi. Giocano con le armi e corrono in scooter alla conquista del potere nel Rione Sanità.  Con l’illusione di portare giustizia nel quartiere inseguono il bene attraverso il male. Sono come fratelli, non temono il carcere né la morte, e sanno che l’unica possibilità è giocarsi tutto, subito.

Per partecipare all’uscita questo è l’evento nel quale iscrivervi (appuntamento alle casse del cinema alle ore 19.45, dopo la classica pizza e chiacchiere da “Trattoria Al 50 da Geggio”, Via Torino 50, dalle 22.15 con iscrizione su questo evento).


 

Mercoledì 27 febbraio
Parlami di te

Fabrice Luchini e’ uno dei nostri attori preferiti e non potevamo chiudere meglio il mese di febbraio con un suo nuovo grande film nel quale per una volta non usa le sue favolose abilità oratorie.

Alain Wapler va di corsa. Sprezzante amministratore delegato di una nota azienda automobilistica, non ha tempo per i perdenti e per la famiglia. Alla viglia della presentazione di un nuovo modello di vettura ibrida, ignora i segnali di allerta del suo corpo e crolla. Colpito da un ictus che gli causa un deficit cognitivo, Alain confonde le parole e le sillabe, perde i ricordi e il filo della vita. A riordinargli il linguaggio e l’esistenza lo aiuta Jeanne, una giovane ortofonista alla ricerca della madre biologica. Tenace e paziente, Jeanne corregge la disarticolazione e insegna ad Alain il valore del tempo. Il tempo per vivere.
Una storia vera per una serata con il grande cinema !!

 

E da oggi puoi scaricare anche la locandina con il nostro programma per non perderti neppure un appuntamento !!!

 

Vi aspettiamo allora alle nostre uscite in sala e a quelle più “gastronomiche” per chiacchierare in tranquillità della nostra passione!

 

Questa voce e' stata pubblicata in I nostri eventi.

Lascia un Commento