CineClassica: Sinfonia Fantastica di Berlioz e Shining

Dopo qualche mese di assenza ritorna “CineClassica“, la rubrica di Amicinema che vi racconta i collegamenti stretti tra il cinema e il mondo della musica classica e lirica.

 

Episodi della vita di un artista, sinfonia fantastica in cinque parti, op.14” o piu’ comunemente “Sinfonia fantastica” e’ un poema sinfonico per orchestra creato dal compositore francese Hector Berlioz (1803/1869).

Articolata in cinque (anziché quattro) movimenti è ispirata dall’incontro di Berlioz con la sua amata (l’attrice Harriet Smithson) e descrive tutte le sue sofferenze per l’amore non corrisposto. Si dice che Berlioz per scrivere questo pezzo abbia assunto dell’oppio, e che dopo aver avuto varie visioni della sua amata, abbia composto l’opera.

 

Nel 1977 invece esce il terzo romanzo dello scrittore americano Stephen King, un grande successo da quattro milioni di copie vendute.
La storia di questo libro e’ ambientata nell’immaginaria cittadina di Stovington (New Hampshire) tra la fine del 1976 e gli inizi del 1977. Jack Torrance, che ha perso il proprio lavoro d’insegnante dopo aver aggredito uno studente, cerca di portare a termine una commedia alla quale lavora da tempo e accetta un lavoro offertogli dall’amico Al Shockley: trasferirsi come guardiano invernale all’Overlook Hotel, un imponente albergo con centinaia di stanze, costruito all’inizio del secolo, che domina le alte montagne del Colorado, a 65 chilometri dal prossimo centro abitato.

 

Tre anni dopo il regista americano Stanley Kubrick realizzerà un film da quest’opera con un gigantesco Jack Nicholson e Shelley Duvall. Parliamo ovviamente di “Shining” uno dei capolavori del genere thriller-horror !!

 


 

La base musicale di The Shining (Main Title) è tratta appunto dal Quinto Movimento della Sinfonia Fantastica, chiamato “Il Sogno del Sabba delle Streghe (Dream of a Witches’ Sabbath)” revisitato da Wendy Carlos che curo’ le musiche originali del film di Kubrick.

E’ possibile ritrovare alcune interessanti connessioni tra le vicende di Jack Torrance in Shining e la storia raccontata dalla sinfonia di Berlioz. Qui, un giovane musicista si innamora perdutamente di una bellissima donna; poiché pensa di non essere
corrisposto si avvelena con l’oppio e cade in preda ad allucinazioni malvagie e visioni orrorifiche (come gli spettri decomposti e feriti dell’Overlook): sogna di aver ucciso l’amata (“Sognavo di uccidere te e Danny, vi facevo a pezzi” confessa Jack) di essere scoperto e condannato, infine portato alla gogna dove assiste alla propria esecuzione. Il Quinto Movimento della sinfonia vede il giovane artista in mezzo ad una miriade di fantasmi, streghe e mostri di ogni sorta che si sono riuniti per il suo funerale.

Circa al quarto minuto del Quinto Movimento inizia il tema del funerale, che Berlioz ha composto rifacendosi alla tradizione del Dies Irae e che Wendy Carlos riprende per comporre il tema principale di Shining, che quindi inizia, appropriatamente, con un canto di morte.

 

Ecco la versione del Quinto Movimento nell’esecuzione di Leonard Bernstein e della “Orchestre National de France”

 


 

Al prossimo CineClassica!!!

 

Questa voce e' stata pubblicata in Di tutto un po' e contrassegnata con .

Lascia un Commento